Scelta della categoria

Alimentazione
Bevande Caffé e surrogati, té ed infusi Cereali e legumi Cioccolato e cacao Colazione Condimenti e salse Confetture, marmellate e creme spalmabili dolci Conserve Macrobiotica e cucina orientale Dessert, caramelle e snack dolci Dolcificanti Farine, crusche e puré Frutta secca e semi oleosi Pane e prodotti da forno Pasta e riso
Benessere e salute Piante e funghi officinali Integratori alimentari e superfood Cura della persona/igiene e cosmesi Mamma e bimbi Casa Oggettistica e libri Test e rimedi Natale

La risalita involontaria e frequente dei succhi gastrici e di parte del contenuto dello stomaco lungo l'esofago talvolta fino alla gola: di questo parliamo. Quando il disturbo si presenta più volte nel corso della giornata e si associa ad altre complicazioni si parla di malattia da reflusso gastroesofageo (MRGE).

In questa sezione troverete di che placano i vostri bollenti spiriti e di che aiutarvi a digerire meglio (anche le suocere), per finalmente godervi davvero un buon pasto (seduti, mangiando lentamente e cose salutari!).

Il sintomo tipico è una sensazione di rigurgito acido nell'esofago, associato a bruciore localizzato al petto e nello stomaco. Il sintomo di bruciore origina normalmente alla bocca dello stomaco e tende ad irradiarsi verso lo sterno e a volte fino alla gola. Il sintomo diventa acuto durante la notte e quando ci si corica. Nei casi gravi, il dolore al petto è così intenso da essere confuso con un attacco di angina pectoris. A causa della spiccata acidità, il passaggio dei succhi gastrici all'interno dell'esofago provoca l'irritazione delle mucose e, talvolta, delle vie respiratorie e della gola provocando disturbi alle corde vocali, abbassamento di voce, laringite, raucedine, tosse cronica e asma.

Il reflusso gastrico é un sintomo importante di disconfort gastrico, alla cui base c'é l'incapacità dello stomaco di svolgere adeguatamente le sue funzioni e di mantenere l'equilibrio tra fattori "aggressivi" (succhi gastrici ed enzimi digestivi) e fattori "protettivi" (prostaglandine 2, secrezione di muco alcalino, etc). L'iperacidità é spesso la conseguenza di uno stile di vita (soprattutto alimentare) errato, come ad esempio consumare pasti velocemente, in piedi, consumare alcol, fumare, etc. Questo stile di vita errato, associato all'eccesso di cibi grassi e proteici, induce lo stomaco a rispondere incrementando la produzione di acido gastrico.

Sono tutti segni di una digestione lenta e faticosa, chiamata anche dispepsia. Tranquilli, tutto si risolve, possiamo aiutarvi con i nostri rimedi ed i consigli dei nostri esperti a vostra disposizione. Chiamateci e contattateci, saremo lieti di aiutarvi.

Leggi di più

Filtra i prodotti


Prezzo

0,00€200,00€

Certificazione


Produttore


Senza


7 Prodotti